lunedì 25 agosto 2014

Teaser Tuesday#8

Buongiorno belli! 
Ieri mattina il corriere ha suonato e.. E' arrivato il primo pacco, che conteneva Fangirl e Anna and the French Kiss! Mi sono messa a strillare come una matta appena ho aperto il pacco e ho visto la cover di Fangirl. L'edizione speciale è qualcosa di tremendamente stupendo! *^^^*
Ieri con questa scusa ho cominciato Anna and the french kiss, e ne ho letti i primi due capitoli. Nonostante le difficoltà che ho riscontrato, fino a ora ho capito il senso di quasi tutte le frasi e, a dirvi la verità, mi aspettavo di peggio! :D
La prossima settimana dovrebbe arrivarmi Shatter Me, aww *w*
Comunque, io sto scendendo in città, quindi molto probabilmente tornerò a casa con qualche nuovo acquisto! :D
Oggi volevo pubblicarvi più post, scrivere le due recensioni in arretrato, fare il post dell' Ice cream book tag, in cui sono stata nominata da Adriana, ma purtroppo non potrò pubblicare nulla di tutto ciò. Oggi la mia sorellina più piccola fa quattro anni, ed essendo la piccoletta di casa, ha le attenzioni di tutti concentrate su di sè, e per l'organizzazione della festa, stiamo addobbando casa nei modi più assurdi, ahahaha. 


Comunque, passiamo alla rubrica di oggi, altrimenti non finisco più di parlare a vanvera, ahahah.

Titolo: Per noi sarà sempre estate (The summer trilogy#3)
Autore: Jenny Han
Casa Editrice: Piemme 
Pagine: 350
Data di pubblicazione: Giugno 2014
Trama: Sono già passati due anni da quando Conrad ha detto a Belly di mettersi con suo fratello. Da allora, lei e Jeremiah sono stati inseparabili. La loro storia però non è felice come dovrebbe. Così, quando Jeremiah commette il peggior errore che un ragazzo può commettere, Belly è costretta a chiedersi se Jeremiah sia davvero il grande amore e se davvero ha smesso di amare Conrad.




"Mi svegliai con il profumo del caffè turco di mio padre. Per quei pochi secondi tra il sonno e il risveglio,ebbi la sensazione di avere ancora dieci anni, che mio papà vivesse ancora con noi e che la cosa più grossa di cui dovessi preoccuparmi fosse la lezione di matematica. Fui sul punto di riaddormentarmi, e poi mi destai bruscamente.
La presenza di mio padre a casa poteva essere dovuta a una sola ragione. Mia madre gli aveva raccontato del mio matrimonio con Jeremiah. Avrei voluto essere io a dirglielo, a spiegarglielo: mi aveva battuto sul tempo. Ero arrabbiata, ma allo stesso tempo felice. Il fatto che mia madre glielo avesse raccontato significava che finalmente stava prendendo la cosa sul serio."

A dopo belli miei! Speriamo veramente in nuovi acquisti! u.u
Un bacio :* 

5 commenti:

  1. Ma come, altri acquisti? Te li devo proprio rubare tutti v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.s Tessa, ti ho taggata qui http://almareconesse.blogspot.it/2014/08/tag-per-ogni-lettera-un-libro.html :3

      Elimina
    2. Ahahahaha, Saraa, li nascondo tutti allora u.u

      Elimina
  2. A me proprio non incuriosisce questa serie!

    RispondiElimina

I post che scrivo, li scrivo interamente per voi, quindi mi farebbe un piacere immenso leggere un vostro commento :)