domenica 21 settembre 2014

Recensione: The Giver di Lois Lowry

Buon giorno e buona domenica lettori!
So che all'inizio della settimana vi avevo fatto tante promesse e che alla fine non ne ho mantenuta neanche mezza, ma riprendere il ritmo scolastico è stata un'ardua sfida e ogni volta che avevo due secondi di tempo libero, preferivo riposarmi. Vi porgo le mie più sincere scuse. 
Anche la lettura è stata molto lenta, se non quasi inesistente. Mi riducevo a leggere uno, due capitoli ogni due giorni. Così ieri, alla prima occasione, ho finalmente finito Shatter Me! Che dire? Mi è piaciuto davvero tanto! Onestamente, la lettura mi è sembrata un po' più difficile rispetto a Anna and the French Kiss, ma tutto sommato non posso lamentarmi. 
Dopo quasi due settimane di inattività, in cui mi siete mancati tanto ^-^, oggi sono qui con una recensione! 



Vi basterà cliccare sulla cover per essere reindirizzati alla pagina di Amazon del libro e visionare tutte le informazioni.

(Micro)Recensione 

Jonas vive in una società perfetta e uniforme. Nessuno prova emozioni, soffre la fame, conosce la guerra, compie scelte o vede i colori. Una società in cui la vita di ognuno è uguale a quella degli altri, in cui il lavoro e la famiglia vengono scelti dal Comitato degli Anziani. Una società letteralmente grigia. C'è una sola figura capace di provare emozioni, di ricordare ciò che successe prima, di vedere i colori, di sentire la musica: L'Accoglitore di Memorie.
Ogni anno si svolge una cerimonia, che terminano con la dodicesima, la più importante,quella in cui viene scelta la professione che verrà svolta per quasi tutta la vita e dopo la quale si viene considerati adulti. 
Durante la Cerimonia dei Dodici a cui partecipa Jonas, succede qualcosa di insolito: Il Sommo Anziano lo salta, passando dal numero diciotto al venti. E' qualcosa di veramente strano. MAI il Sommo Anziano ha commesso errori. Tutto, nel mondo di Jonas, sta per cambiare. Lui per primo. 

The Giver è un libro che, nonostante il suo essere molto breve, trasmette tanto. Ti coinvolge molto, motivo per il quale (oltre alla sua brevità) l'ho divorato in due ore, più o meno. 
Il finale ti lascia confuso: l'unica cosa che mi è venuta in mente è stata «Ho un bisogno disperato del secondo volume.»
Non mi resta che consigliarvelo e sperare che, se un giorno lo leggerete, vi piaccia come è piaciuto a me!

A presto,
Tessa. <3

9 commenti:

  1. Libro bellissimo, anche se fra tutti e quattro ho preferito Il Messaggero :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di continuare la serie, allora!

      Elimina
  2. Lo leggerò, è in wish da tanto ormai... spero mi piaccia come è piaciuto a te ^-^

    RispondiElimina
  3. Proprio oggi ho visto il film, e l'ho trovato molto carino...
    Ora non vedo l'ora di leggere anche il libro! ^_____^

    RispondiElimina
  4. Sono veramente curiosa di leggerlo! Mi incuriosisce molto anche il film :D

    RispondiElimina
  5. Aww anche a me è piaciuto tanto! *-*
    E anche io volevo subito il secondo volume, ma poi ho scoperto che i tre seguiti in pratica non trattano della stessa storia, ma di altri personaggi che vivono in altre comunità. Credo che Jonas appaia, ma è solo un personaggio di contorno. Ogni libro ha un protagonista diverso :/

    RispondiElimina
  6. Avevo pianificato di leggere questo romanzo prima dell'uscita del film, ma ho miseramente fallito.
    In ogni caso prima di vedere la versione cinematografica leggerò il libro, senza dubbi!
    La tua recensione mi ha incuriosita ancora di più, spero possa piacere anche a me *-*
    A presto!

    RispondiElimina
  7. Ho adorato questo libro :) E tutta la saga in generale!! Ti consiglio di leggere anche gli altri ;)

    RispondiElimina
  8. Questa serie è assolutamente tra le mie preferite, in particolare l'ultimo libro è una piccola meraviglia :)

    RispondiElimina

I post che scrivo, li scrivo interamente per voi, quindi mi farebbe un piacere immenso leggere un vostro commento :)